Controlli e maltempo, abusivi ancora in bianco

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 18 gennaio 2016 – Il giorno dopo il ‘repulisti’ dei carabinieri, sono tornati ad affacciarsi gli abusivi, perché ieri mattina, senza il presidio organizzato dell’Arma, sono riusciti a scendere dai treni in stazione, ma non a organizzare il mercato del falso e un po’ ci hanno messo lo zampino anche le condizioni meteorologiche, con il freddo polare e il vento gelido che ieri ha spazzato il litorale.

Così, sul lungomare sud si sono avventurati soltanto sparuti gruppetti di persone, sicché non è risultato nemmeno conveniente allestire la merce. E tuttavia ieri mattina una trentina di vu cumprà si erano portati sul litorale e qualcuno aveva anche aperto i sacchi e occupato la postazione sul marciapiede, finché non è comparsa una pattuglia della polizia municipale, che da mezzogiorno in poi ha presidiato la zona, scoraggiando la vendita.

E così si è consumata una domenica senza incassi per gli abusivi, che anche sabato se n’erano dovuti andare da Civitanova con i sacchi sulle spalle e senza avere potuto vendere nulla, perché ad accoglierli avevano trovato i carabinieri schierati alla stazione ferroviaria e impegnati a pattugliare anche il centro. È andato così in archivio un fine settimana che per la prima volta dopo diversi mesi, ha visto gli abusivi perdere la battaglia con le forze dell’ordine.

Stavolta, vuoi anche perché si è alzato il livello della polemica in città e perché l’Amministrazione comunale ha palesato anche sulla stampa il suo scontento per il modo in cui la prefettura e la questura finora hanno gestito il fenomeno, qualcosa si è mosso e gli effetti si sono visti, con lo stop alla ondata di venditori abusivi che ad ogni week-end invadeva Civitanova.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Aerdorica, mezza tredicesima e stipendio ancora da prendere Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-