Cotton Club, istanza falllimentare

Share:
Condividi


IL 19 MARZO IN TRIBUNALE. L’AZIENDA CERCA IL CONCORDATO

Leila Ben Salah IL CORRIERE ADRIATICO

Non è semplice la situazione alla Cotton Club. Sull’Azienda pende un istanza di fallimento che sarà discussa in Tribunale il prossimo 19 Marzo, dopo un rinvio dell scorso 19 Febbraio. A portare la ditta di Roberto Crescentini in aula sarebbe stato un fornitore, che vanta crediti per alcuni migliaia di Euro. L’Azienda produttrice di abbigliamento intimo, mare e accessori, d’altronde non versa in acque così calme. Da almeno tre anni gli operai sono in cassa integrazione, ammortizzatore sociale che coinvolge a rotazione tutti gli ottanta dipendenti. E adesso questa istanza fallimentare rischia di mettere in discussione pure gli ammortizzatori sociali. L’impresa di Crescentini è in crisi di liquidità e dovrebbe avere diversi debiti con molti fornitori. Si parla di svariati milioni di euro tra banche e piccole imprese. Per il momento l’azienda di Crescentini non avrebbe riscosso nemmeno i soldi dell’assicurazione per l’incendio che aveva distrutto un magazzino in Via Grandi a metà ottobre del 2011. Insomma una situazione molto delicata. Tra l’ipotesi in ballo c’è quella della richiesta del concordato con prosecuzione dell’attività. Ipotesi che il titolare Crescentini vuole portare avantie che proprio secondo lui “dimostra che non abbiamo intenzione di mandare per aria una realtà industriale conosciuta nel mondo per la qualità dei suoi prodotti”.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it