Crisi: le italiane tornano a fare le badanti, ma le colf sono sempre meno richieste

Badanti

IL BORGHIGIANO FABRIANO © IL BLOG – Diminuisce la richiesta di servizi domestici da parte delle famiglie italiane ma soprattutto aumentano i connazionali che si impiegano come colf e badanti (soprattutto nella seconda categoria). E’ l’effetto della crisi economica fotografato dall’Inps, che oggi in una statistica in breve ha acceso un faro sul lavoro domestico in Italia e sulla sua distribuzione a livello territoriale e di genere. Nel complesso i lavoratori domestici contribuenti all’Inps nel 2014 sono diminuiti di 54.940 unità (-5,8%) sul 2013 tornando sotto quota 900.000 (a 898.489), risultato questo determinato da un calo di oltre 63.000 unità tra gli stranieri e un aumento di oltre 8.000 unità tra gli italiani (+4,3%). Per gli italiani si conferma la tendenza già avviata negli anni scorsi con un aumento del 9,5% in due anni e un totale tra colf e badanti nate nel nostro Paese che supera le continua a leggere>>>

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO

Precedente Porto Sant'Elpidio, frontale nel sottopasso Ferito un sessantatreenne, illesi due turisti Successivo L’auto davanti rallenta di colpo, frena e cade dallo scooter: ferito 32enne