Crocetti lascia pro figlio

Il borghigiano autunno

Crocetti

— FABRIANO — IL RESTO DEL CARLINO
PRIMI EFFETTI collaterali della vittoria del 24enne Michele Crocetti, nuovo segretario del Pd. Sono in arrivo e probabilmente verranno depositate tra oggi e domani le dimissioni come capogruppo consiliare di Riccardo Crocetti, papà del neo segretario. In realtà Crocetti senior resterà regolarmente a Palazzo Chiavelli come consigliere comunale pidino, ma con questo gesto intende dare un segnale di forte trasparenza per evitare facili cicalecci su un partito a conduzione familiare. Il nuovo capogruppo, forse già dalla prossima seduta consiliare, sarà il 37enne Bruno Giordani, alla prima legislatura sugli scranni del Parlamento cittadino. Peraltro l’accordo interno tra Crocetti senior e Giordani prevedeva che il mandato del primo fosse di due anni e mezzo e che per la seconda parte della legislatura toccasse a Giordani l’investitura. L’elezione del nuovo segretario ha accelerato i tempi del passaggio di consegne, anche se in seno ai Democrat non mancano i mugugni sotterranei tra il nuovo corso degli arrembanti ‘renziani’ e l’anima più a sinistra del partito. Il caso delle tessere last minute (83 depositate tra sabato e domenica sui 203 voti validi totali) di cui alcune intestate ad anziani mai prima d’ora attivi nella vita politica locale ha innescato più di un mal di pancia.
a.d.m.

Precedente Fabriano. Il giovane Indiano pestato ieri sera, non ce l'ha fatta. Successivo Ari ucciso a sprangate: volevano fargliela pagare per il cricket