Crollo a Orciano, ancora una casa inagibile

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Orciano (Pesaro), 6 ottobre 2015 – Quasi tutti i cittadini orcianesi evacuati nelle ore successive al maxi crollo della Sp 5 bis di venerdì sera sono potuti rientrare nelle loro abitazioni.

Per l’esattezza, tutti tranne uno. Il sindaco Stefano Bacchiocchi nel tardo pomeriggio di ieri ha revocato l’ordinanza di sgombero di 7 soluzioni abitative su 8. L’unico che rimane off limits è l’edificio di via Kennedy a ridosso della voragine. Via libera, da questa mattina, anche per la riapertura di tutti gli esercizi pubblici che erano rimasti chiusi da sabato scorso: l’ufficio postale, la barbieria ‘Sergio’, il negozio di abbigliamento ‘Walter & Marisa’, l’edicola e il ristorante ‘Antichi Sapori’. Per l’ingresso dei clienti in quest’ultimo locale, però, si dovrà attendere la realizzazione (prevista entro un paio di giorni) di un passaggio pedonale in sicurezza, con un’apposita barriera di protezione rispetto alla voragine apertasi al posto della strada. Il Comune, intanto, ha incaricato un geologo e un ingegnere di effettuare i necessari studi per individuare le cause del disastro. La relazione è attesa in settimana.

s.fr.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Il ciclone Fiorello su Facebook: «Pesaro, sto arrivando» Successivo Gli orrori della guerra, storia di un soldato tra i Lager di Berlino e Dachau