Da Falconara alla Rambla. A Barcellona in due ore

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 16 maggaio 2015 – In vacanza partendo da sotto casa, anche e soprattutto durante la bella stagione ormai alle porte in cui sono tantissimi coloro che dal nostro territorio scelgono mete straniere. Parte oggi con questo preciso intento l’approfondimento del Carlino attorno al turismo, un focus periodico dedicato non soltanto a chi raggiunge la nostra regione da altre località, ma concentrato soprattutto sulle offerte – a volte anche poco conosciute – che si presentano per quanti intendono partire dalla nostra provincia verso l’estero.

E così si scopre che non servono spostamenti di chissà quanti chilometri per trovare un porto o un aeroporto ad hoc al fine di raggiungere le mete internazionali più gettonate. Tra queste c’è sicuramente la splendida Barcellona che i turisti di casa nostra possono comodamente raggiungere imbarcandosi sui voli della Vueling dall’aeroporto di Falconara.

Meno di due ore di volo ed ecco che nella capitale catalana ci si trova di fronte a divertimento ed offerta turistica per tutti i gusti. Per gli amanti dell’arte e della storia ecco le tantissime opere di Gaudì spuntare un po’ ovunque, tra cui spicca ovviamente il capolavoro della Sagrada Familia.

Ma c’è anche la possibilità di attraversare la notissima Ramblas, ovvero il viale pedonale alberato fiancheggiato da negozi e ristoranti, la strada più animata di Barcellona.

E ancora la ‘Barceloneta’, la spiaggia che presenta ogni tipo di struttura balneare a due passi dal centro storico e il tempio calcistico del Nou Camp, lo stadio abitualmente calcato, tra gli altri, dai campionissimi Messi e Neymar proprio con la maglia blaugrana del Barca.

Da non perdere nemmeno il Montjuic, il promontorio a sud della città, per tutti la collina dei barcellonesi (raggiungibile attraverso l’affascinante teleferica che si arrampica su una parete estremamente in salita). Ma è anche una meta adatta ai bambini che possono godere di uno degli zoo più grandi d’Europa e divertirsi nelle svariate zone pedonali.

Una di quelle città, insomma, che almeno una volta (ma anche di più) meritano di essere visitate e che appunto, dall’aeroporto falconarese è raggiungibile con un veloce viaggio. Due i giorni della settimana per raggiungere la capitale spagnola della movida: il lunedì con partenza alle 20 e arrivo alle 21,55 e il giovedì con decollo alle 14,35 e atterraggio alle 16,30. Barcellona, comunque è soltanto una delle tante località straniere raggiungibili da Ancona-Falconara, da Bruxelles a Mosca, passando per Londra. E poi c’è anche la novità della primavera-estate 2015, ovvero la destinazione Marsa Alam operativa grazie ai ‘Viaggi del Turchese’: così anche le acque cristalline del Mar Rosso diventano a portata di trasferta aerea.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Pesaro, patente bulgara per guidare ubriaco. Ma è falsa Successivo Grotte di Frasassi più "social". Scatta l’evento in diretta web