Da ‘Vivi il centro’ un appello per le luminarie natalizie

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Porto Sant’Elpidio, 9 novembre 2014 – Tra un mese, con la festa dell’Immacolata, si inizierà a respirare a pieni polmoni l’atmosfera natalizia. Da anni le luminarie nel centro cittadino sono state prerogativa dell’associazione dei commercianti del centro cittadino ‘Vivi il centro’, che ha provveduto a finanziarle, escluse le spese per gli allacci e per la distribuzione dell’energia sostenute dal Comune. La decisione se continuare o meno in questa tradizione sarà uno degli argomenti che saranno trattati nel corso della riunione, aperta a tutti gli associati, che si terrà mercoledì a Villa Murri e che sarà preceduta da una cena.

«Valuteremo se farle o meno – commenta la presidentessa dell’associazione Genni Cinesi –. Nel caso si decidesse di continuare, sarà molto difficile fare di più, perché le risorse economiche che abbiamo a disposizione sono impegnate per le numerose attività che organizziamo nel periodo estivo». Oltre alla discussione sulle luminarie, l’incontro sarà l’occasione per tracciare il bilancio delle iniziative estive e gettare le basi per la programmazione del 2015. L’obiettivo che la presidentessa Cinesi vuole perseguire nell’incontro di mercoledì è però anche quello di ‘risvegliare gli animi’ degli associati, intorpiditi dalla situazione non certo rosea del commercio cittadino.

«Vista la situazione generale, non possiamo permetterci di piangerci addosso – spiega la presidentessa –. Cerchiamo di individuare insieme i veri problemi che affliggono il commercio nella nostra città e affrontiamoli di petto. Come direttivo dell’associazione ci siamo sempre presi le responsabilità dei successi e degli insuccessi, ma oggi più che mai è ora che anche chi non vi è presente inizi ad essere più coinvolto». «Capita invece di sentire critiche per vie traverse – sottolinea –. Appuntamenti come quello di mercoledì servono proprio per confrontarsi direttamente. Le porte sono aperte ed ognuno può dire la sua. Questa associazione da 15 anni sta dando l’anima per portare gente nel centro cittadino e con il contributo di tutti vuole continuare a farlo».

Lorenzo Girelli



 

Precedente La Lube batte Piacenza e torna in vetta Successivo Recanatese, manca il colpo del ko. Il Matelica si salva