Dagli zombie alla festa del cioccolato: un fine settimana da tutto esaurito

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Civitanova, 2 novembre 2014 – Questo è un fine settimana da passare in famiglia, approfittando della ricorrenza per portare un saluto ancora più forte ai cari che ci hanno lasciato. Ma, nel ponte di festa, c’è stato, come sempre, anche spazio a momenti di svago e divertimento. Del resto venerdì sera era la notte del “dolcetto o scherzetto”. Halloween, “l’importata” festa del brivido, ormai ha preso piede anche in Italia: a spasso per Civitanova c’erano così streghette, piccoli zombi e vampiri, accompagnati dai genitori a bussare per le case per chiedere qualche leccornia.

Diverse le feste a tema, come a Fontespina e San Marone. Tra queste anche la bella iniziativa dell’oratiorio San Paolo di Civitanova Alta in collaborazione con Pro Loco e Città aperta, che ha trasformato il borgo in un percorso per le vie attraverso misteriosi racconti e storie di Santi per la riccorrenza, appunto, di Ognissanti. E proprio per questo giorno di festa alla bocciofila di Fontespina è stata organizzata una grande cena con tombola, nell’ambito delle celebrazioni di San Carlo. Ma Halloween è anche per i più grandi: così ogni locale del centro si è attrezzato per brindisi e balli scatenati fino a tarda notte. Allo Shada sul palco è salito Matteo Borghi, che è stato mattatore della serata del brivido, all’interno dei format del venerdì “Love is in the Air”.

Intanto sabato viale Vittorio Emanuele ha continauto ad essere la via più dolce di Civitanova, con la seconda edizione della Festa del cioccolato artigianale. I 22 stand sono stati presi d’assalto da centinaia di visitatori, confermando il successo dell’iniziativa promossa da Palazzo Sforza e organizzata da Rino Catricalà, con la collaborazione dell’associazione di corso Vittorio Emanuele. Gli espositori resteranno aperti anche oggi fino a tarda serata, con i migliori maestri cioccolateri provenienti da ogni parte d’Italia con barrette al fondente, al latte, alle nocciole e tante. Previste anche iniziative per i più piccoli. Corso Vittorio Emanuele rimarrà chiuso al traffico oggi e fino a mezzogiorno di domani.

 



 

Precedente Cocaina e metanfetamine: arrestato un giovane pusher Successivo Mai più olio senza etichetta, «Ha vinto il made in Italy»