Dai post d’amore su Facebook all’omicidio-suicidio di Numana

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Numana (Ancona), 9 dicembre 2014 – “Il bambino è l’unica cosa che mi è rimasta. I figli sono l’unica cosa che conta, il resto è solo qualcosa che non sai se rimarrà o no. Loro invece rimarranno per sempre”. Queste le parole scritte in un post pubblicato su Facebook da Daniele Antognoni, il 38enne che stamattina a Numana (foto) ha ucciso la moglie Paula Corduneanu e il figlioletto Christian, di 5, per poi togliersi la vita.

Moglie e marito erano ai ferri corti da settembre, quando probabilmente avevano deciso di separarsi e lui era andato ad abitare da alcuni parenti. Ma non erano emersi conflitti tali da far pensare all’epilogo tragico di oggi.

Sempre su Facebook, il primo gennaio scorso, Antognoni scriveva: “Io il regalo più bello ce l’ho da otto anni e mezzo, anche perché mi ha regalato mio figlio, la cosa più importante della mia vita, con rispetto per gli altri”. Dai contatti più recenti con gli amici trapelava però una certa amarezza per la fine del rapporto.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente I giudici sentono freddo, processi rinviati Successivo Muore nell'auto finita nel fiume Giallo a Montecalvo in Foglia