Dai tornelli al ‘trabaccolo’. Cimitero di beni pubblici dentro il vecchio mattatoio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 19 agosto 2015 – Il ’trabaccolo’, che doveva essere il cardine del progetto culturale per quel che sarebbe dovuto essere il museo del mare, è ormai soltanto un cumulo di legname completamente marcio. I tornelli con tanto di metal detector costati al Comune 70mila euro e che dovevano garantire la sicurezza all’ingresso del Municipio, dopo anni di malfunzionamento, sono stati rimossi e adesso giacciono abbandonati accanto a un muro. Le biciclette arancioni del «bikesharing», viste un tempo come una piccola soluzione ai problemi della mobilità urbana, sono adesso arrugginite, rotte e buttate dentro un vecchio locale davanti al quale qualcuno ha scritto ‘bicimitero’.

Andare al vecchio mattatoio comunale è come fare un viaggio nell’ufficio delle cose pubbliche dimenticate, perdute per sempre. Per incuria, disinteresse, sciatteria. Lì, i vecchi oggetti acquistati con soldi pubblici marciscono. Il «trabaccolo», emblema della tradizione marinara della città, è il simbolo di questo degrado della memoria e anche spreco di denaro. Quando venne bruciato, molti anni fa, dalla mano di un ignoto vandalo (era parcheggiato su un’area del lungomare sud) lo spostarono dentro il mattatoio per preservarlo da altri sfregi. Almeno così si disse. Per recuperarlo, si disse anche, ed esporlo nel futuro museo del mare su cui si vagheggiarono pure progetti. Oggi è un cumulo di legname informe, lo scafo distrutto. Nulla è rimasto.

E anche lo stesso ex mattatoio, chiuso ormai da parecchi lustri, nel suo decadente abbandono è esso stesso un contenitore e un simbolo di tanta trascuratezza. Pure per questa struttura si parla da un paio di decenni di recupero, non c’è campagna elettorale che non l’abbia messa al centro di un qualche progetto di riqualificazione urbanistica. Poi però alle promesse segue il nulla. Per ora funziona benissimo come parcheggio (discarica?) degli oggetti dimenticati.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Inferno in A14, la ricostruzione della Polstrada: "Colpo di sonno a 130 all’ora" Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano