Dall’Ariston al Gentile, gli Stadio ricominciano da Fabriano

stadio

Dal palco dell’Ariston di Sanremo al tutto esaurito del teatro Gentile di Fabriano per la nuova avventura nei teatri degli Stadio. La data “zero” del prossimo 10 Marzo (alle 21) seguirà alcuni showcase all’interno delle biblioteche delle più grandi città d’Italia. Proprio nella città della carta gli Stadio inizieranno a preparare, gli ultimi dettagli del tour di supporto a Miss Nostalgia, quindicesimo album da studio della band che toccherà poi teatri più importanti d’Italia che partirà ufficialmente da Bologna il 13 marzo. La data e la residenza fabrianese sono state rese possibili da una fattiva sinergia da la Fondazione Cassa di Risparimio di Fabriano e Cupramontana, il Comune di Fabriano e il giornalista e presentatore di Rai 1 Paolo Notari (amico fraterno della band) che hanno saputo attirare la Band di Curreri  a Fabriano. Ma prima di questo debutto gli Stadio “regaleranno” a tutti gli studenti delle classi 5′ degli istituti superiori di Fabriano una “prova concerto” il 9 marzo. Occasione unica per avvicinare i più giovani a una delle realtà musicali italiane più longeve e di successo. La storia degli Stadio infatti affonda le proprie radici nella Bologna di metà anni Settanta, quando la band lavorava con Lucio Dalla e Gaetano Curreri era un solido collaboratore (e amico fraterno) del rocker di Zocca Vasco Rossi. Una storia ormai più che trentennale, con canzoni ormai entrate nel patrimonio musicale tricolore. E magari saranno proprio quei ragazzi presenti a chiedere a Gaetano Curreri e soci chi erano i Beatles, come omaggio a uno dei loro brani più amati. Dopo Fabriano la band bolognese andrà in giro per i teatri più importanti d’Italia partendo proprio dalla loro città d’origine (il 13 Marzo) per poi toccare Assisi, Firenze, Catania, Palermo, Padova, Fermo, Roma, Santa Croce, Milano, Genova e le ultime tre date di maggio che culmineranno con l’esibizione finale del 13 al teatro tenda di Casalromano.

Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Consigliere muore nel sonno, Fabriano piange Vincenzo Castrisconi Successivo All’esame con auricolare e suggeritore: truffa per la patente, scattano denunce