Danno fuoco all’hotel per pubblicare le foto su Facebook: tre 14enni nei guai

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Mondolfo (Pesaro e Urbino), 18 ottobre 2014 – Tre giovanissimi, poco più che quattordicenni, compagni di scuola, si ritrovano all’imbrunire in una piazza di Mondolfo. Non sanno come trascorrere il pomeriggio. A uno viene un’idea: perché non entrare dentro l’Hotel Principi, in disuso da qualche anno, per divertirsi un po’. Forzano una porta ed entrano ai piani. Non trovando nulla di interessante decidono di provare a dar fuoco a un materasso.

Trattandosi di materiale ignifugo non raggiungono lo scopo. Provano con tutti i materassi del primo piano, ma nulla. A quel punto trovano un divano. Provano con quello e finalmente parte la fiamma. Divampa un incendio che investe il terzo e ultimo piano. I tre fuggono soddisfatti della bravata che ha rivitalizzato un annoiato pomeriggio.

Scatta l’allarme, intervengono i Vvigili del fuoco che dopo ore di lavoro riescono a domare l’incendio. Contemporaneamente i carabinieri di Mondolfo giungono sul posto e avviano immediatamente le prime indagini. Viene identificato un gruppo di giovani che assiste all’incendio filmandolo con gli smartphone. Si raccolgono dichiarazioni e testimonianze. All’interno dell’albergo vengono raccolte numerose impronte di scarpe: è la firma degli autori del gesto.

In poco tempo i militari riescono a raccogliere elementi univoci per identificare i tre giovani e denunciarli alla Procura dei Minori di Ancona. Ancora una volta la noia e la voglia di notorietà, amplificata dai social network dove pubblicare la bravata di turno, ha portato tre giovani incensurati ad incappare nelle maglie della giustizia.



 

Precedente Donna uccisa: avvocato veronese lucido Successivo Ventunenne pesarese trovato morto a Londra