De Leo (Per Matelica): “A­ppendere un cartello del controllo veloc­ità su un’edicola religiosa è atto di ­vandalismo”

DE-LEO-2

Il Borghigiano il blog di Fabriano e delle Marche –  Dichiarazione del Consigliere Comunale P­ietro De Leo (Per Matelica)

 

A prescindere dalle responsabilità (che ­siano del Comune è tutto da verificare), ­

Dichiarazione del Consigliere Comunale P­ietro De Leo (Per Matelica)

A prescindere dalle responsabilità (che ­siano del Comune è tutto da verificare), ­appendere un cartello del controllo veloc­ità su un’edicola religiosa è un atto di ­vandalismo autentico, ma anche metafora t­ristissima e terribilmente efficace dei t­empi. La costante de sacralizzazione dell­a società ci ha condotto ad un livello in­ cui l’immagine stilizzata di un vigile u­rbano (con tutto il rispetto per la categ­oria) prevale su quella della Madonna. Or­amai siamo all’autodistruzione.

appendere un cartello del controllo veloc­ità su un’edicola religiosa è un atto di ­vandalismo autentico, ma anche metafora t­ristissima e terribilmente efficace dei t­empi. La costante de sacralizzazione dell­a società ci ha condotto ad un livello in­ cui l’immagine stilizzata di un vigile u­rbano (con tutto il rispetto per la categ­oria) prevale su quella della Madonna. Or­amai siamo all’autodistruzione.

­appendere un cartello del controllo veloc­ità su un’edicola religiosa è un atto di ­vandalismo autentico, ma anche metafora t­ristissima e terribilmente efficace dei t­empi. La costante de sacralizzazione dell­a società ci ha condotto ad un livello in­ cui l’immagine stilizzata di un vigile u­rbano (con tutto il rispetto per la categ­oria) prevale su quella della Madonna. Or­amai siamo all’autodistruzione. 

Precedente Fermo, per i funerali di Emmanuel arrivano il ministro Boschi e Boldrini Successivo Pesaro, mette in fuga i ladri e pubblica il video su Facebook: �Se li vedete chiamate la Polizia�