Debora Calamai resta in silenzio. Il giudice la trasferisce in ospedale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

San Severino Marche (Macerata), 27 dicembre 2014 – Ha fatto scena muta davanti al giudice Debora Calamai, la 38enne che la notte di Natale ha ucciso a coltellate il figlio tredicenne Simone Forconi. La donna, in condizioni di totale estraniamento, non è stata in grado di rispondere alle domande del gip Potetti e del pm Ortenzi. Il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto il trasferimento della donna dal carcere di Camerino all’ospedale di Tolentino, nel reparto psichiatrico, dove è piantonata dalla polizia penitenziaria. Per la donna (difesa dagli avvocati Simona Tacchi e Mario Cavallaro), verrà chiesto lunedì l’incidente probatorio per una perizia psichiatrica.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Uomo trovato morto in casa, massacrato con tre colpi di spranga Successivo "Sindaco Brambatti dimettiti" Raccolte più di 200 firme