Delitto di Chiaravalle, la prostituta conferma l’alibi di Nica

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Chiaravalle (Ancona), 17 aprile 2015 - È stata ascoltata questa mattina con la formula dell’incidente probatorio la prostituta che avrebbe trascorso la notte tra il 26 ed il 27 dicembre con Nica Cornel, il 22enne romeno accusato di aver ucciso a sprangate il suo vicino di casa, Giancarlo Sartini, per rubargli 400 euro e i pochi oggetti in oro che indossava.

La ragazza, davanti al giudice per le indagini preliminari Antonella Marrone, ha confermato l’alibi di Cornel: ha ribadito di aver trascorso con lui oltre 3 ore, dalla mezzanotte alle 3.30, proprio nell’orario in cui sarebbe avvenuto l’omicidio. Ad alleggerire la posizione di Nica anche i primi risultati dei carabinieri del Ris: le scarpe sequestrate all’indagato non combaciano con le impronte trovate sul luogo del delitto. - 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il figlio di Cesauri, suicida in azienda "Temeva di finire su una sedia a rotelle" Successivo Moresco, imprenditore agricolo muore in uno schianto sulla Valdaso