Delitto di via Crivelli, la 16enne piange per la morte del padre

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Napoli, 3 dicembre 2015 – Una crisi di pianto. La notizia della morte del padre ha sconvolto la sedicenne indagata in concorso con il fidanzato Antonio Tagliata per l’omicidio dei genitori Fabio Giacconi e Roberta Pierini. Giacconi è morto in ospedale dopo 24 giorni di agonia. Sono stati gli psicologi dell’istituto di pena minorile di Nisida (Napoli), dove è reclusa, ad informare la ragazzina. Quest’ultima ieri ha ricevuto alcuni familiari, i quali hanno voluto starle vicino. 

Intanto le inchieste, condotte parallelamente dal pm Andrea Laurino e dal procuratore per i minorenni Giovanna Lebboroni, attendono i risultati degli accertamenti tecnici e scientifici. Nel pomeriggio il pm affiderà all’ingegner Giuseppe Dezzani, già al lavoro sul cellullare e sui pc della ragazza, l’incarico per compiere verifiche sul telefonino di Antonio ritrovato diversi giorni dopo il duplice omicidio. Presto il gip dei minori Paola Mureddu fisserà l’incidente probatorio per sentire ancora Antonio. Mentre domani il medico legale Marco Valsecchi eseguirà l‘autopsia sul corpo di Giacconi all’ospedale di Ancona. 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano Accademia dei Musici, il Salotto del 4 dicembre 2015 Successivo Giubileo,nato Comitato paritetico Marche