Demolita la baraccopoli di via dell’Acquedotto, sfollati 30 romeni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 28 ottobre 2015 – Si erano costruiti una baraccopoli all’interno del Parco XXV Aprile e in un’area di via Dell’Acquedotto. Opera di una trentina di romeni, che vivono di espedienti in città assime a qualche clochard. Hanno hanno scelto una delle zone ‘storiche’ della città, per questo tipo di insediamenti. Ma il Comune, con Municipale, polizia e i mezzi di Marche Multiservizi, ieri mattina a partire dalle 8,30 è passato alla fase della demolizione. 

«In particolare – si legge in una nota dello stesso Comune – Marche Multiservizi ha proceduto alla bonifica delle aree occupate abusivamente da manufatti costruiti con materiali vari. Durante l’operazione non erano presenti gli occupanti». «Sono stati eliminati i manufatti abusivi, al momento la zona di via dell’Acquedotto risulta ripulita – spiega l’assessore alla Sicurezza Mila Della Dora -. Non solo, per riqualificare tutta l’area, è in programma un ampliamento del parcheggio in modo tale da evitare il ripetersi del fenomeno, che ha richiesto nel tempo frequenti interventi delle forze dell’ordine». 

«Non si è trattato di un’operazione sporadica, la Polizia municipale, con le forze dell’ordine – prosegue l’assessore – effettua infatti interventi di questo tipo periodicamente. Per riqualificare l’area inoltre, dopo la sede del teatro della Piccola Ribalta, è in programma anche la realizzazione del bocciodromo. E, si sa, quando una zona è ‘vissuta’, viene percepita in modo diverso, in modo più sicuro».

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Chiodi e puntine, i ciclisti della Centinarolese nel mirino dei vandali Successivo Ascoli a picco, disastro Petrone: ora il tecnico è davvero in bilico