Denunciato un fabrianese per il furto di una caldaia

Carabinieri

IL BORGHIGIANO – Fabriano – Continua la lotta ai reati contro il patrimonio ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Fabriano, guidati dal capitano Benedetto Iurlaro. Era il mese di ottobre del 2014, quando i militari del Nucleo radiomobile furono chiamati ad eseguire un intervento presso un capannone industriale di Fabriano, ove ignoti avevano smontato ed asportato una caldaia a gas del valore di circa 6.000,00 euro. Avviate le consuete quanto meticolose indagini, i militari raccoglievano una serie di elementi che portavano ad indicare la responsabilità di un fabrianese. Con gli indizi raccolti, quindi, i carabinieri del Nucleo Radiomobile agli ordini del Maresciallo Erminio Patrociello, redigevano copiosa informativa che indirizzavano alla Procura della Repubblica di Ancona, perché si esprimesse in ordine all’emissione di un decreto di perquisizione nei confronti della persona sospettata, per la ricerca del corpo del reato. Dopo mesi di ulteriori approfondimenti, nei primi giorni di giugno, gli operanti, muniti del decreto di perquisizione richiesto, facevano accesso all’interno di locali di pertinenza del fabrianese, rinvenendo quanto oggetto di furto. Ora, nei confronti dell’uomo pende un’accusa di furto aggravato, per la quale dovrà dare contezza all’Autorità Giudiziaria inquirente.
La caldaia, con tutti accessori, è stata sottoposta a sequestro in attesa di essere versata all’ufficio corpi di reato del Tribunale di Ancona

D.G.

Precedente Nascondevano hashish e marijuana sotto il ponte: denunciati quattro ragazzi Successivo Civitanova, si ribalta con l'auto Paura nei pressi di un ristorante