Detriti alla foce del Chienti, parte l’operazione pulizia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Civitanova Marche, 21 novembre 2014 – Da ieri i mezzi di movimento terra sono a lavoro nei pressi della foce del fiume Chienti per liberare l’alveo da tutti i detriti che ostacolano il defluire delle acque verso il mare. Gli interventi per le azioni di monitoraggio e prevenzione sono stati programmati a seguito di un sopralluogo effettuato dal nuovo coordinatore tecnico della protezione civile Aurelio Del Medico di concerto con gli assessorati all’Ambiente e ai Lavori Pubblici del Comune tramite una ditta convenzionata con l’ente comunale.

Dopo la foce del Chienti, le ruspe entreranno in funzione nel fiume Asola per proseguire l’opera di disostruzione, in modo da mettere in sicurezza i corsi in vista del peggioramento meteo previsto la settimana prossima. “La pulizia dei fiumi riveste massima importanza per prevenire i danni delle alluvioni – ha detto l’assessore Cristiana Cecchetti. Martedì mattina parteciperò personalmente ad un incontro per il secondo sopralluogo, fatto questa volta insieme ai responsabili del Genio civile e della protezione civile della nostra Provincia, volto a valutare se siano necessarie ulteriori lavori per salvaguardare il territorio”.



 

Precedente Nuovo raid dei ladri in uffici e abitazioni Aprono la cassaforte con la sega elettrica Successivo Al via il restauro dei cancelli di piazza Annessione