Di Battista infiamma la piazza dei Cinque Stelle

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 24 maggio 2015 – «Sono stato elettore di sinistra, ma oggi stando in Parlamento posso dire di non aver mai visto porcate peggiori di quelle fatte dal Pd negli ultimi anni». Alessandro Di Battista, deputato Cinque Stelle, ha infiammato una piazza Mazzini che da tempo non vedeva un comizio elettorale con tanta gente. Anche la pioggia ha concesso una tregua e ha permesso ai rappresentanti del movimento, in testa il candidato sindaco Carla Messi e il candidato governatore Giovanni Maggi, di presentarsi.

«Il Pd ha rispettato il programma – ha chiesto Di Battista alla folla– per esempio sugli F35 o sul sostegno al sociale? No. Noi invece l’abbiamo fatto, ora metteteci alla prova anche a Macerata e nelle Marche». Poi una frecciata alla presidente della Camera Boldrini: «È il simbolo dell’ipocrisia della sinistra». Né manca un riferimento a Salvini. «Se ai comizi ci sono mille partecipanti, per la questura sono 500, ad eccezione dei comizi di Salvini in cui se ci sono 200 persone, diventano 400 con la questura. A Salvini bisognerebbe dire ‘ridacci i soldi’: lo paghiamo come parlamentare europeo e non si vede mai».

Chiara Sentimenti



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Senigallia, altri furti mirati Sparisce materiale edile Successivo Comunali a Fermo, ​Marcorè in piazza Uno show per sostenere Massimo Rossi