Differenziata, scattano le multe per i trasgressori

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 22 dicembre 2015 – Controlli e multe da fine gennaio a quei locali pubblici che non fanno la raccolta differenziata. Ce ne sono tanti a Civitanova che ancora non separano la carta dalla plastica e basta entrare in qualsiasi bar o pizzeria per vedere un unico cestino dove confluisce tutto.

Il Comune ha emesso un’ordinanza che obbliga i titolari degli esercizi pubblici, le attività pubbliche artigianali e industriali, gli organizzatori di sagre e mercati a posizionare i contenitori colorati destinati a intercettare la carta, la plastica e il rifiuto indifferenziato all’interno dell’area destinata all’utenza. A fine gennaio inizieranno i controlli da parte degli ispettori ambientali del Cosmari e comunali e si provvederà alle diffide verbali per chi non si metterà in regola. Se non saranno sufficienti i richiami, a primavera tempo di multe.

«L’obiettivo – spiega l’assessore Giulio Silenzi – è quello di incrementare la differenziazione dei rifiuti, soprattutto in quelle attività che in effetti non sono provviste di adeguati punti di raccolta nel locale e continuano ad usare il sacchetto nero, una brutta abitudine che penalizza l’ambiente». La scarsa partecipazione degli esercizi pubblici alla raccolta differenziata rappresenta una criticità confermata anche dal direttore del Cosmari, Giuseppe Giampaoli. «Si tratta – spiega – di tonnellate di materiale che non viene differenziato e che non ci permette di uscire fuori dallo stallo del 70-73%». Il testo completo dell’ordinanza è scaricabile dal sito internet del Comune.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Civitanova, trova per terra un borsello con 43 mila euro e lo restituisce Successivo L'incidente di Daniel Marinelli, l’ex patron dell’Ancona incontra l'amico del figlio