Dinamiche familiari tutte da ridere al teatro di Caldarola

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Caldarola (Macerata), 29 ottobre 2014 – Sabato 1 novembre, alle 21.15 al teatro comunale di Caldarola, secondo appuntamento con la commedia “Nemici come prima” di Gianni Clementi, tradotta in dialetto maceratese da Quinto Romagnoli, che ne cura anche la regia, presentata dal CTR Macerata e da La Fabbrica dei Sogni di Tolentino.

Dopo una sfavillante apertura con la Filodrammatica Piorachese, sarà la volta di una compagnia che si presenta con una co-produzione e che mette in scena, con sapiente regia, un’opera che l’autore Gianni Clementi ha saputo rendere godibile, leggera ed anche pervasa da qualche elemento di tragicità. La commedia resta brillante, diverte e invita alla riflessione. Dalle note di regia: Nemici come prima è una commedia che, con leggerezza, vuole essere una riflessione sui rapporti familiari e su quanto spesso siano complicati. Una famiglia si ritrova al capezzale del patriarca morente. Messi al corrente delle condizioni sempre più critiche dell’uomo, i figli (con i rispettivi coniugi a seguito) pur non vedendosi da svariati anni si ritrovano a dover attendere insieme la morte del padre. Ma sarà proprio l’attesa di questa dipartita che permetterà di riannodare fili ormai spezzati da tempo: i fratelli avranno l’occasione di parlare e ritrovarsi, dimenticando per un po’ gli antichi dissapori. La morte quindi, finirà per riunirli. A patto che sopraggiunga con una certa celerità…

Il prezzo dello spettacolo è di 5 euro.

La vendita dei biglietti inizierà alle 19 del giorno dello spettacolo.

 



Precedente FABRIANO -”Da Giotto a Gentile” aperta per l'intera nottata di Halloween Successivo Ruba 50 euro dal portafogli del maresciallo: arrestato