Diocesi, girandola di cambi nelle parrocchie del territorio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 1 settmebre 2015 – Cambia l’assetto della diocesi. Tante novità, infatti, sono state annunciate ieri mattina dal vescovo Giovanni D’Ercole, con diversi sacerdoti che sono stati trasferiti nella varie parrocchie cittadine e dei nuovi incarichi che sono stati affidati ad alcuni di loro proprio dal presule.

Il vescovo, infatti, ha nominato vicario episcopale per la pastorale, per un quinquennio, don Mario Cataldi, parroco della parrocchia di San Giacomo della Marca a Porta Cappuccina, che resta direttore ad interim dell’ufficio liturgico. Il suo compito sarà coordinare, in stretta sintonia con D’Ercole, i centri diocesani e armonizzare le iniziative pastorali della diocesi. Inoltre, è stato ufficializzato il cambio in duomo, con don Angelo Ciancotti che va a sostituire monsignor Baldassare Riccitelli.

Poi, è stata accolta dal vescovo la richiesta di don Nazzareno Gaspari, parroco della parrocchia di S. Maria a Castel di Lama, di trascorrere un anno di approfondimento spirituale e di esperienza di comunione alla scuola sacerdotale «Vinea mea» di Loppiano, cittadella internazionale del Movimento dei Focolari. Don Luigi Nardi, parroco della parrocchia di Ss. Simone e Giuda a Monticelli, ha accettato di sostituirlo, coadiuvato da padre Rayar Anthoniraj, che già collaborava con don Nazzareno. Di conseguenza, don Giampiero Cinelli, finora vicario parrocchiale della parrocchia di Ss. Simone e Giuda a Monticelli, subentra nella conduzione della comunità più popolosa della diocesi e particolarmente ricca e fiorente di cammini aggregativi e di esperienze pastorali all’avanguardia.

Don Giampiero sarà certamente facilitato dal fatto che conosce bene la vita della comunità e il territorio parrocchiale ma, avendogli chiesto di mantenere anche i numerosi incarichi diocesani (responsabile dell’area pastorale Comunicazione e Cultura, direttore dell’Ufficio Diocesano Comunicazioni Sociali, del quindicinale diocesano La Vita Picena, della radio diocesana Radio Ascoli inBlu, del Bollettino Diocesano, nonché della nascente webTV diocesana Radio Ascoli inTV), D’Ercole ha pensato di affiancargli il giovane don Paolo Simonetti.

Avendo quest’ultimo lasciato la parrocchia di S. Luca Evangelista di Villa Pigna, a sostituirlo sarà don Francesco Fulvi. Poi, per quanto riguarda don Alessio Cavezzi di Poggio di Bretta, quest’ultimo svolgerà un anno di speciale formazione pastorale e spirituale in vista di nuovi incarichi in diocesi. Per sostituirlo come amministratore parrocchiale, il vescovo ha scelto padre Gionata Lorenzato.

«Alla popolazione di Poggio di Bretta, che ha manifestato con ragione un affettuoso attaccamento a don Alessio – sostiene il vescovo – ho spiegato il senso di questa scelta che, mentre non intende assolutamente penalizzare il loro parroco, vuole piuttosto valorizzarlo per futuri impegni parrocchiali e diocesani».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente New look da piazza Ventidio al lavatoio, il Comune mette già in cantiere altri lavori Successivo Avaria eliambulanza in servizio presso Fabriano e a Torrette, servizio garantito