Dipendente comunale aggredita e derubata in ufficio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 10 settembre 2015 – Aggredita negli uffici comunali e derubata. L’inquietante episodio è avvenuto oggi, intorno alle 12.30, a palazzo Colucci, sede dell’assessorato dei lavori pubblici.

Vittima dell’aggressione una dipendente 42enne dell’Arengo, madre di due figli.

La donna era appena andata in bagno e quando stava per rientrare in ufficio ha sentito un forte dolore alla nuca, poi è caduta a terra.

L’hanno trovata i colleghi più tardi, quando sono andati a cercarla per andare a pranzo.

Ma ci sono voluti dieci minuti prima che si riprendesse: complessivamente è rimasta stesa sul pavimento per oltre un’ora. L’ipotesi, dunque, è che dopo essere stata colpita, sia stata anche addormentata.

Sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile e un’ambulanza del 118. La dipendente comunale è stata trasportata al Pronto soccorso e sottoposta a una Tac, che ha rivelato una distrazione muscolare del rachide cervicale: prognosi di una settimana. Alla donna, peraltro, sono spariti dalla borsa 500 euro con i quali avrebbe dovuto pagare la retta della scuola privata per i due figli.

Domani sul Carlino in edicola il racconto della vittima.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Pulmino bimbi si ribalta, nessuno grave Successivo San Benedetto, il cane fa i bisogni in sala consiliare, poi la fuga col padrone