Dipendenti fannulloni, la Cisl a Costamagna: «Ha perso un’occasione per tacere»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova (Macerata), 24 dicembre 2014 - «È il secondo anno consecutivo che sotto il periodo natalizio e durante i saluti ai dipendenti, Costamagna si abbandona a delle improvvide, quanto infondate, dichiarazioni sull’esistenza di dipendenti fannulloni nel suo Comune, dimostrando con ciò ignoranza delle più elementari tecniche di gestione del personale». Sono le parole di Alessandro Moretti della Cisl, che si scaglia contro il presidente del consiglio comunale per quanto detto da quest’ultimo durante i classici auguri natalizi ai dipendenti. Secondo Costamagna, infatti, non tutti i dipendenti remerebbero nella stessa direzione in Comune, accanto a quelli da premiare, insomma, ce ne sarebbero alcuni poco inclini al dovere. Moretti paragona l’uscita di Costamagna  con la favola del bimbo che gridava al lupo al lupo senza che questo vi fosse, «e finì per perdere di stima e credibilità. Con la differenza - aggiunge - che nel modo reale stiamo parlando di un politico di lungo corso, deputato all amministrazione della res publica. Anziché utilizzare frasi populistiche che non fanno più breccia neanche in chi lo ha votato, il presidente Costamagna avrebbe fatto meglio a documentarsi su quanto è stato realizzato nel suo Comune per dotarlo di un idoneo sistema permanente di valutazione del personale. E se fosse stato fin dall anno scorso a conoscenza di dipendenti che abbiano violato norme di legge – conclude Moretti - avrebbe dovuto coerentemente segnalarlo di suo pugno all ufficio competente». 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Al Much More arriva il sex symbol Massimiliano Morra Successivo Fabriano, trovato l’uomo scomparso martedì sera