Disastro Vuelle: sconfitta senza lottare. E Brindisi la umilia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Brindisi, 12 ottobre 2014 – Che una squadra giovane ed inesperta paghi lo scotto del debutto ci sta. Che venga travolta sin dal primo minuto senza reagire, senza combattere, senza affidarsi almeno alle cose che sa fare, è più preoccupante (ko per 92-56).

Già dopo 5′ il tabellone indicava la china che stava prendendo l’esordio di Williams e soci (19-5). A fine primo quarto lo scarto non era ancora così pesante (-14) ma la reazione era inesistente e all’intervallo le due squadre erano divise da trenta punti.

Gli stessi che sono rimasti a segnare la differenza tecnica, d’esperienza, ma anche di voglia di combattere che si è vista sul parquet di Brindisi. Dove Elston Turner non ha avuto pietà della sua ex società, 13 punti in 29′ con soli quattro giorni di allenamenti coi nuovi compagni. Nessuno da salvare, purtroppo, in quest’esordio da dimenticare per il nuovo marchio Consultinvest.

 

Il tabellino

Enel Brindisi-Consultinvest Pesaro 92-56 (31-17; 26-10; 18-12; 17-17)

Brindisi: Harper 5, James 8, Bulleri 10, Cournooh 5, De Gennaro 3, Denmon 8, Morciano 3, Zerini 8, Henry 13, Turner 13, Mays 12, Ivanov 4. All.: Bucchi.

Pesaro: Ross 4, Myles 15, Basile 2, Musso 8, Raspino 3, Williams 10, Judge 4, Crow, Reddic 10, Tortu’. All.: Dell’Agnello.

Arbitri: Martolini, Seghetti, Quarta

Note: tiri da 3: Brindisi 12/22; Pesaro 5/18. Tiri liberi: Brindisi 12/22; Pesaro 13/21; Rimbalzi: Brindisi 45; Pesaro 17. Usciti per 5 falli: Judge.



Precedente Recanati in festa l' anteprima de Il giovane favoloso Successivo Urne chiuse, alta affluenza votanti per Province