Disoccupato si dà ai furti negli ipermercati Arrestato, patteggia la pena e torna libero

IL BORGHIGIANO FABRIANO

tmp_21361-20150106_bottino_iper-89863556

Rimasto senza lavoro e separato dalla moglie ha iniziato a mettere a segno furti negli ipermercati.
Un 59enne pesarese, accusato di aver colpito più volti presso Iper Rossini, Obi e Bricofer, è stato arrestato dai carabinieri: dopo due notti in cella di sicurezza, ha patteggiato una pena di 10 mesi di carcere ed è tornato libero.

Il pesarese non rubava solo generi di prima necessità o abbigliamento, che magari non poteva permettersi a causa di una situazione sociale ed economica disagiata, ma aveva messo le mani anche su tre televisori e prodotti di elettronica. L’uomo è stato arrestato nella giornata di sabato all’Iper Rossini, dove aveva colpito due volte nella stessa giornata bypassando le casse e dirigendosi verso l’uscita dedicata a chi non fa acquisti.

Un modus operandi che lo ha tradito perché sabato è stato notato dai vigilanti che lo hanno sorpreso con un orologio da parete del valore di circa 50 euro. Nella borsa, che aveva fatto sigillare all’ingresso, sono stati trovati indumenti intimi, magliette, ciabatte, sciarpa e cappello, rubati poco prima nei vari negozi del centro commerciale. La stessa borsa per un valore di 50 euro era stata rubata nel negozio Carpisa.

I carabinieri, subito allertati dal servizio di vigilanza, hanno perquisito la sua abitazione, trovando ancora imballati due televisori da 24 pollici ed una tv da 32 pollici, il tutto per un valore di 1.000 euro, rubati sempre all’Iper. Nella sua auto è stato trovato altro materiale rubato all’Obi.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO PESARO 

Precedente Denunciato il vandalo ​E' un ingegnere della Regione Successivo Ascoli-Teramo, feriti tre vigili nel post gara