Dolci dopo il Tiggì, la favolosa rimonta di Augusto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 19 marzo 2015 – Il pareggio arriva sulle ali della Colomba. Il dolce pasquale ha portato bene al pasticcere fanese Augusto Palazzi che nella mezz’ora di trasmissione di oggi ha recuperato due punti sull’avversario Vincenzo Monaco. Dolci dopo il Tiggì (foto), infatti, è cominciato mandando in onda i minuti finali della puntata di ieri, interrotta per dare spazio all’edizione straordinaria del TG1 sull’attentato terroristico a Tunisi. Pochi emozionanti minuti che hanno riaperto i giochi dal momento che il giudice Mario Ragona ha attribuito il punto di quella partita giocata sulla Millefoglie ad Augusto Palazzi che aveva steso meglio i tre dischi di pasta e li aveva farciti in modo più appropriato.

Col sorriso sulle labbra è iniziata la sfida di oggi per Palazzi. Il tema era la Colomba, un dolce a lunga lievitazione in cui le basi erano state preparate precedentemente, e per la resa televisiva i due sfidanti hanno mostrato i vari passaggi della preparazione, aiutati da un parente: il fratello Alessandro per Palazzi e papà Sebastiano per Vincenzo Monaco. Non è stato facile per il giudice Salvatore De Riso attribuire la prova all’uno piuttosto che all’altro pasticcere perché “direi che sono pari: buone entrambe, ottimo impasto….forse lui (indicando Monaco) si è perso un po’ alla fine”. Ad alzare il trofeo giallo che rappresenta il punto è stato quindi Augusto, abbracciato dal fratello.

E così domani (venerdì 20 marzo), nella quinta e ultima puntata della finalissima della trasmissione condotta da Antonella Clerici in onda su Raiuno alle 14.05 i due pasticceri (uno che viene da una lunga tradizione di famiglia, mentre Palazzi ha scoperto questa passione solo negli ultimi anni) si potranno dare battaglia senza esclusioni di colpi, per arrivare all’agognata meta finale: vincere il premio di 100.000 Euro messo in palio e fregiarsi del titolo di Campione di Dolci dopo il Tiggì.

I criteri di valutazione a cui saranno sottoposti i due antagonisti dai giudici del programma: Salvatore De Riso, Luca Montersino, Guido Castagna e Ambra Romani terranno conto della tecnica di preparazione, della gradevolezza, della decorazione e della presentazione del dolce.

Se dovesse vincere il super premio il pensiero di Augusto andrebbe prima di tutto alla sua famiglia che l’ha sempre sostenuto e anche alla sua attività che vorrebbe migliorare ed affinare. Augusto è arrivato a questo punto dopo essere stato campione di Dolci dopo il Tiggì per 4 settimane di seguito per un totale di 20 giorni.  



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Porto San Giorgio, la stagione teatrale fa il pieno di pubblico Successivo Ancona, riffa per l'uovo di Pasqua: barista multato, rischia di pagare diecimila euro