Donna incinta e bimbo di quattro anni speronati da un’auto pirata in centro

La vettura guidata da una 61enne, scappata dopo l’incidente. E’ stata trovata a casa dai vigili urbani e denunciata
FONTE IL CORREIRE ADRIATICO

ANCONA – Tampona un’auto con una donna incinta e il figlio di quattro anni nell’abitacolo, poi fugge. Auto pirata nel centro di Ancona, in via San Martino, ieri attorno alle 17. Grazie al numero di targa è stata rintracciata la persona allontanatasi dopo lo schianto, una donna di 61 anni originaria di Offagna. La conducente è stata denunciata per fuga e omissione di soccorso, sospesa la patente. La donna in dolce attesa, 42 anni, originaria di Catanzaro ma residente ad Ancona, si trovava a bordo di una Seat Ibiza, seduta sul sedile posteriore con accanto il figlioletto. Alla guida del veicolo il marito. I tre stavano percorrendo via San Martino quando hanno rallentato per il formarsi di una coda dovuta ad un aumento del traffico. Un fuoristrada che li seguiva ha tamponato la Seat violentemente, facendo rientrare parte della carrozzeria. La donna incinta è sobbalzata finendo contro il sedile anteriore. Anche il figlioletto di 4 anni è stato spinto in avanti ma fortunatamente era legato al seggiolino dei bambini. La 61enne alla guida del fuoristrada ha insultato il marito della donna incinta e, senza nemmeno fermarsi, ha accelerato ed è fuggita facendo perdere le sue tracce. Pochi secondi che sono comunque bastati ad un passante per annotarsi il numero di targa del veicolo rimasto a sua volta danneggiato.

Sul posto sono stati chiamati i vigili urbani. Chiamato anche il 118 perché la 42enne, al settimo mese di gravidanza, aveva bisogno di cure immediate. Spaventata e dolorante è stata soccorsa da un’ambulanza della Croce Gialla e portata all’ospedale Salesi dove è stata subito visitata da un ginecologo. Anche il figlioletto, che ha riportato delle lievi contusioni, è stato trasportato in ospedale per un controllo. La polizia municipale ha attivato subito la ricerca del fuoristrada. Con il numero di targa e il modello della vettura è subito risalita alle generalità della proprietaria del veicolo in fuga. I vigili urbani di Offagna hanno atteso il rientro del fuoristrada constatando che il veicolo era danneggiato proprio nella parte anteriore, dove aveva tamponato la Seat Ibiza. Per la 61enne è scattata la denuncia a piede libero. Ora verrà ascoltata per raccogliere la sua versione dei fatti.  Visitata dai medici, la 42enne è stata tenuta in osservazione. La preoccupazione dei medici era che, vista la gravidanza avanzata, lo spavento potesse provocare un parto prematuro. Così è stato accertato il quadro clinico della donna e quello del bambino. Fino a ieri sera non c’erano state conseguenze negative. Il figlio di 4 anni è stato poi dimesso. Per lui solo tanta paura per la botta che ha subìto quando l’auto è stata tamponata.
Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente FABRIANOinACQUARELLO 2013 - 12 Aprile - 12 Maggio 2013 Successivo Due auto incendiate nella notte, famiglia perseguitata dai vandali