Doping e silenzi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 25 ottobre 2015 – Non ci rassegnamo, ma cominciamo a sospettare che non sapremo mai con certezza se i cavalli di Sant’Emidio e della Piazzarola sono stati davvero dopati per la giostra di agosto. Sta succedendo un po’ di tutto tranne l’unica cosa che dovrebbe succedere: fare le contronalisi affinché si sappia la verità una volta per tutte. L’avvocato del sestiere di Sant’Emidio, Achille Buonfigli, ha scovato una serie di irregolarità procedurali nelle prime analisi, il che già rende grottesca tutta la procedura. Ma ancora peggio è il fatto che, di fronte alle contestazioni di Sant’Emidio, si sia deciso di sospendere le controanalisi senza dire niente, nel silenzio più assoluto, in barba a quella volonta di trasparenza dichiarata un mese e mezzo fa e poi dimenticata. La notizia è emersa sui giornali solo perché sono stati approfonditi i sussurri che si ascoltavano nel mondo quintanaro, altrimenti sarebbe rimasta nascosta ancora un po’. Il Comune e il Consiglio degli anziani dicano chiaramente cosa vogliono fare, perché di tempo ne è già passato troppo.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente L’accoglienza che fa gola Successivo Evaso trovato sotto letto di un'amica