Doppio tentativo dei ladri in sartoria

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Sant’Elpidio (Fermo), 26 febbraio 2016 - «La tentazione di indossare un nostro abito era così forte che non hanno voluto aspettare l’apertura, quindi hanno deciso di rompere la vetrina. Grazie per la visita!». La prende con un po’ di ironia Giuseppe Conte, titolare dell’omonima sartoria nella centralissima via Cesare Battisti, che nella notte fra mercoledì e giovedì è stata presa di mira da una banda di ladri.

Che, per ben due volte nell’arco di una quarantina di minuti, hanno tentato di forzare, senza fortunatamente riuscire a penetrare all’interno, una delle due porte d’ingresso del negozio. Provvidenziale l’intervento di un residente che, insospettito dai rumori che provenivano dalla strada, in entrambe i tentativi di furto ha dato l’allarme costringendo i ladri ad allontanarsi.

Tutto è iniziato intorno alle 3 di notte. Secondo una prima ricostruzione, i malviventi, almeno due, hanno tentato di forzare la porta del negozio utilizzando un oggetto appuntito per fare leva. Non riuscendovi, hanno allora iniziato a prendere a calci l’entrata in vetro ed è stato in quel momento che il residente ha dato l’allarme, allertando contemporaneamente i carabinieri ed il titolare della sartoria.

In poco tempo i militari dell’Arma sono arrivati sul posto e, dopo aver verificato la mancata intrusione, hanno iniziato un giro di perlustrazione nel tentativo di scovare i ladri nelle vicinanze. Evidentemente, a distanza di sicurezza, i malviventi hanno osservato il movimento dei carabinieri perché pochi minuti dopo, quando li credevano lontani, sono tornati all’arrembaggio verso la sartoria, ma anche in questa occasione è stato decisivo l’intervento del residente.

Un tentativo di furto che potrebbe essere stato architettato non dai «soliti» ladruncoli. La porta che hanno tentato di sfondare è, infatti, quella che dà sulla parte del negozio adibita a sartoria, dove sono custoditi tessuti di valore.

«E’ assurdo pensare che nel giro di poco più di mezz’ora i ladri possano per ben due volte tentare di rompere una vetrina in pieno centro cittadino – commenta Conte -. Ti fa capire che si sentono tranquilli di fare quello che vogliono. Il senso di paura e insicurezza che avvertiamo e molto forte. Mi auguro che nel prossimo restyling di via Cesare Battisti sia compreso un sistema efficace di videosorveglianza».

Nella stessa nottata è stata rubata un’automobile in via Ungheria, nei pressi del palazzetto dello sport.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Porto Sant'Elpidio, furto a puntate Notte sotto assedio per la sartoria Successivo Mafia sulla costa, rivelazioni choc del pentito. "Volevamo sparare al giudice"