Drudi chiede le dimissioni dei consiglieri ex-Confartigianato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 18 settembre, 2015 – La bancarotta Confart arriva anche alla Camera di CommercioInfatti sono indagati gli ex-vertici della Confartigianato di Pesaro e Urbino (il presidente Learco Bastianelli e il direttore Giuseppe Cinalli, insieme altri otto), che fanno parte anche del consiglio camerale.

Interviene a tal proposito il presidente della Camera di Commercio Alberto Drudi, che ne chiede le dimissioni: «In considerazione del quadro che va emergendo anche a seguito delle notizie ufficialmente diffuse nella conferenza stampa della Procura di Pesaro sull’indagine del cosiddetto “maxi-buco” alla Confart e viste le responsabilità personali – afferma il presidente – che si stanno profilando, questa presidenza, non avendo diretto potere di intervento, ritiene doveroso rappresentare ai consiglieri Learco Bastianelli e Giuseppe Cinalli di rassegnare le proprie dimissioni nelle mani del presidente della Regione Marche».

Il presidente Alberto Drudi ritiene che «la Regione sia la sede competente per queste dimissioni, visto che ha il potere di nomina dei consiglieri camerali – aggiunge Drudi –. Tra l’altro va considerato anche che gli stessi non hanno più una associazione imprenditoriale di riferimento».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Sanità, rischio desertificazione Successivo Oggi l’addio a Enrico Rosoni, 38enne stroncato dalla leucemia