Due arresti, avevano un chilo di hashish a "Urbino2". Processo immediato: patteggiano e tornano liberi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 26 giugno 2015 – “Urbino2” è ancora il centro dello smercio dell’hashish per il territorio: la Polizia ha arrestato due uomini, di 35 e 36 anni, di nazionalità marocchina, pregiudicati per reati di droga (uno addirittura condannato nel 2014 in seguito ad una grossa operazione), residenti in via Monte Petrano, che avevano 1 chilogrammo di hashish, diviso in 11 panetti, in un appartamento deposito.

Sequestrati anche 530 euro in totale derivati dallo spaccio del solo giorno precedente all’arresto, che si svolgeva sempre per quantitativi consistenti, dai 50 ai 100 grammi, cedendo la merce a connazionali e non a italiani perché «di loro gli spacciatori non si fidano più, dal momento che quando vengono presi poi parlano», le parole degli investigatori.

I due arresti sono avvenuti giovedì, in un’operazione che ha visto impegnati 13 agenti del Commissariato di Urbino in 5 equipaggi, diretti da Simone Pineschi: «Urbino 2 è sempre un punto importante per il commercio di droga, dove già in passato ci sono state diverse operazioni di polizia e per questo viene continuamente monitorato», ha spiegato Pineschi.

I due uomini, entrambi disoccupati, sono stati condotti in carcere a Villa Fastiggi: questa mattina si è svolto il processo per direttissima in cui gli imputati hanno patteggiato la pena e sono stati rimessi in libertà con l’obbligo di firma. La merce, una volta venduta, avrebbe fruttato dagli 8 ai 10mila euro.

di l.o.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Davanti ai supermercati è arrivata la truffa dei giubbotti Successivo Marche, fine settimana a tutto sole. La vera estate entra nel vivo