Due minorenni rifornivano di droga i coetanei, presi dai carabinieri

spinelli giovani

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – Durante questi controlli in strada effettivamente i militari avevano avuto modo di notare, soprattutto nel primo pomeriggio dell’altro giorno, un folto numero di giovanissimi che all’arrivo di due loro coetanei si avvicinavano, quasi fino a circondarli. A quel punto i carabinieri ormai erano sicuri che si trattasse di una ocasione di spaccio e cosi, acquisite le ultime certezze sabato pomeriggio i militari del nucleo radiomobile, sono intervenuti bloccando due sedicenni. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente in concorso. Sono entrambi minorenni. Da tempo alcuni abitanti del rione San Francesco avevano segnalato ai carabinieri di Jesi la presenza di un gruppo di giovanissimi che attendeva puntualmente ogni pomeriggio l’arrivo di due loro coetanei, con i quali si scambiavano qualcosa. Alla luce delle continue segnalazioni, i militari del nucleo radiomobile diretti dal Maresciallo Roberto Scarpone e coordinati dal tenente Dino Guida Maurizio, hanno dapprima incominciato ad eseguire una minuziosa attività informativa e successivamente messo in atto una serie di servizi di appostamento. Condotti in caserma a Jesi, i due sono stati sottoposti a perquisizione e sono spuntati 12 grammi di hashish e di 195 euro ritenuti provento di spaccio. Dopo le formalità, i due giovani sono stati affidati ai genitori, ignari ed increduli dell’attività dei propri figli. In capo ai due minori ora pende una denuncia presso la Procura della Repubblica per i minorenni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente in concorso.

Precedente Allerta meteo Marche, Protezione Civile: "Rischio tempesta violenta" Successivo Tempesta in arrivo sulle Marche, previsti venti oltre i 100 kmh