Ecco il nuovo Consiglio comunale di Macerata: entra anche la Tardella

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 15 giugno 2015 –  Erano già 19 i candidati sicuri del loro scranno in consiglio comunale, a prescindere dall’esito del ballottaggio. Per gli altri 13 la risposta è arrivata con la vittoria di Romano Carancini. Oltre ai due candidati a sindaco superstiti, avevano già staccato il biglietto per il Comune sei candidati del Pd (Narciso Ricotta, Maurizio Del Gobbo, Alessia Scoccianti, Bruno Mandrelli, Renato Rocchi e Alferio Canesin), tre di Forza Italia (Riccardo Sacchi, Andrea Marchiori e Roberto Tallei), due Cinque Stelle (Carla Messi e Roberto Cherubini), due di Città Viva (Maurizio Mosca e Gabriele Mincio), Luciano Pantanetti (La città di tutti), Anna Menghi (dell’omonimo comitato) e Francesco Luciani (Idea Macerata). Con la conferma di Carancini, la pattuglia del Pd sale a 12 elementi con Paola Ottaviani, Caterina Rogante, Aldo Tiburzi, Ulderico Orazi, Ninfa Contigiani e Chiara Bisio.

Per «La città di tutti» arrivano MarcoMenchi e Marika Marcolini. Entrano poi in consiglio comunale anche «Sinistra per Macerata bene comune» (Enzo Valentini e Stefania Monteverde), Udc (Ivano Tacconi) e Pensare Macerata (Federica Curzi). Si avvantaggia della vittoria di Carancini anche il Movimento 5 Stelle (che elegge un terzo consigliere, Marco Alfei), Fratelli d’Italia (che fa capolino con Paolo Renna) e Maria Francesca Tardella, che sarebbe rimasta fuori in caso di vittoria del centrodestra.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fuoco auto per riscuotere assicurazione Successivo Salva suo cagnolino da pitbull, ferita