Ecco il Sant’Arcangelo del futuro, guarda le foto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino) 3 marzo 2016 – Colori, musica e laboratori. E’ un progetto da 3 milioni di euro quello per “La Fabbrica del Carnevale”, ovvero il restyling completo (proiettato al futuro, alla mobilità sostenibile e a soluzioni progettuali all’avanguardia) del complesso Sant’Arcangelo. Il 20% di quell’importo (480mila euro) sarà finanziato dal Comune di Fano che dopo aver fatto rivivere altri contenitori abbandonati della città ora punta a far riscoprire anche il “giardino segreto” (così lo ha definito l’assessore Del Bianco) da cui si accede varcando il portone del civico 66 di corso Matteotti. Il resto dei soldi si cerca di ottenerli tramite l’ITI- Investimento territoriale integrato, ovvero fondi regionali indirizzati a capoluoghi di provincia il cui bando scade il prossimo 31 marzo: 20 milioni di euro per tre progetti. E’ per questo che la Città della Fortuna ha stretto un’alleanza con Pesaro, per cercare di intercettare 7 milioni di euro, il 40% dei quali finirebbero a Fano per la ristrutturazione di uno tra gli edifici pubblici più grandi e imponenti del centro storico della città, struttura scelta per diventare “La Fabbrica del Carnevale”.

Se tutto fila per il verso giusto, entro il 2018, negli oltre 7500 metri quadrati polverosi ed abbandonati del Sant’Arcangelo che si sviluppano su tre piani e comprendono due cortili interni e un piano interrato con due vani tecnici e una sala cinema… saranno realizzati laboratori, bar, ristorante, ostello/foresteria e aree espositive interattive con consumo energetico vicino allo zero. Un unicum dedicato alle identità culturali più importanti e distintive della città: il Carnevale, con i maestri carristi potranno avere a disposizione un centro dove sperimentare e creare occupazione e nuove professionalità ma anche il Fano jazz. “E’ un progetto che creerà un collegamento europeo con il nostro jazz – ha detto Adriano Pedini, ideatore del Fano Jazz By The Sea – e permetterà anche al Festival di crescere e ospitare in un ambiente di taglio internazionale i suoi musicisti”. “Per i giovani questo è sempre stato il luogo della musica – ha sottolineato l’assessore alle Politiche Giovanili, Caterina Del Bianco – ed è bello che lo rimanga”.

Ci sono già delle prestigiose “idee per il riuso del Sant’Arcangelo”. Sono quelle di uno dei designer italiani contemporanei più noti e apprezzati al mondo: l’architetto Italo Rota le presenterà ai fanesi, sabato 5 marzo, alle 17, nella sala Verdi del Teatro della Fortuna. “Lo farà non solo in maniera interattiva ma pure attiva – hanno spiegato il sindaco Massimo Seri e l’assessore alla Cultura Stefano Marchegiani -. Perché vogliamo che tutti i fanesi siano protagonisti delle scelte che facciamo. Per questo li invitiamo a partecipare con idee, necessità e suggerimenti”.

Originariamente sede del convento di Monache benedettine, accolse poi il collegio di Sant’Arcangelo della Congregazione dei Fratelli delle Scuole Cristiane per poi passare, nel 1979, al Comune di Fano che vi inserì la scuola media, la casa di riposto e gli uffici comunali. Uffici che vennero poi trasferiti nell’attuale residenza municipale ed in altre sedi, in parte nei primi anni ’90, in parte nel 2006, lasciando la struttura in uno stato di semi-utilizzo.  Tra le aree previste quelle in cui la robotica, la meccanica d’avanguardia saranno protagoniste capaci di coinvolgere atenei universitari, professionisti del settore ma anche i maestri carristi che potranno avere a loro disposizione innovazioni tecnologiche e un centro dove creare e sperimentare. Un luogo in grado di creare, inoltre, occupazione e nuove professionalità.
 
“Dalla fantasia si passa, finalmente alla realtà” commenta entusiasta Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca che aggiunge: “Il Carnevale di Fano avrà finalmente un luogo in cui poter vivere tutto l’anno”.  Ci saranno poi un bar, un ristorante e un ostello. Spazi ricettivi caratterizzati dal brand Città del Carnevale in cui trascorrere del tempo sarà un’esperienza. 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, scatta l'allarme piromane Bruciati cassonetti e auto in sosta Successivo Arcevia, raid dei ladri in una casa, anziana rinchiusa nello sgabuzzino