Elezioni a San Benedetto, dal cappotto al costume

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 29 novembre 2015 - La campagna elettorale a San Benedetto è ormai partita. Il Pd e Pasqualino Piunti, anche se la sua discesa in campo non è stata ancora ufficializzata, si sono portati già avanti rispetto alla concorrenza con le prime uscite pubbliche. Il centrosinistra, in particolare, ha anticipato i tempi in vista delle primarie e ha già calato i suoi assi: Sorge, Perazzoli e Di Francesco, poi Capriotti, Canducci e Fanini.

Il centrodestra ancora non ha sciolto le riserve, diviso tra De Vecchi e Piunti; quest’ultimo comunque non ha voluto perdere tempo e con il suo ‘Cantiere delle proposte tematiche’ è già in piena campagna elettorale e ieri ha iniziato a dire «quello che vorremmo fare noi per la città». E’ partito dallo stadio «con grandi concerti e tornei internazionali». C’è il Movimento 5 Stelle (Mora, Marucci e Ciabattoni al momento i papabili candidati) atteso a confermare le ultime ottime performance. Poi Tablino Campanelli e altri nomi che potrebbero aggiungersi. Il tutto con l’incognita data: si voterà a giugno come pensato da Palazzo Chigi o prima come sperano in riviera. Insomma si è partiti con il cappotto e si finirà in costume.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Balneari, il tempo è scaduto Successivo Dalla parte dei bambini