Elezioni comunali, oggi si decide il sindaco: sfida Calcinaro – Zacheo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 14 giugno 2015 – Il giorno prima del voto è il momento del calo di tensione, si tirano i remi in barca, ci si ferma un attimo a riposare prima della stressante domenica elettorale. È il giorno in cui ciascuno si rifugia nelle cose e accanto alle persone care, a respirare un attimo di quiete che poi chi vince dovrà mettersi subito al lavoro e chi perde trarre invece le conseguenze.

I protagonisti sono loro, da una parte Paolo Calcinaro, in ‘finale’ con due liste e un piccolo esercito di simpatizzanti, uscito dopo un testa a testa con l’altro candidato, Pasquale Zacheo, civico targato anche Partito Democratico. Persone molto diverse, per storia ed esperienze, che hanno vissuto il sabato della vigilia in maniera diversa, un po’ come hanno fatto per tutta la campagna elettorale, feroce, che c’è stata.

Paolo Calcinaro ha scelto il mare, a Lido di Fermo, chalet Il Grillo, per un momento di relax. «La tensione c’è, è ovvio – dice sotto l’ombrellone -. Non lo so come andrà, ma intanto ne è valsa la pena, abbiamo portato il nostro messaggio ed era quello che volevamo. Abbiamo rotto un equilibrio di potere, abbiamo raccontato una storia diversa. E tanta gente si è avvicinata. Non so chi vincerà, non ne ho davvero idea, ma non è questo che mi dà pensiero. Oggi la preoccupazione ce l’ho anche per il dopo, per il senso di responsabilità di mettersi in gioco come sindaco di questa città che amo, per il peso di un impegno che mi pare immenso e bellissimo, importante, grande».

Pasquale Zacheo ha trovato la sua quiete nella famiglia, accanto alla moglie Patrizia e ai tre figli, nel pomeriggio era in piazza per un momento di sport e divertimento col più piccolo. «Vivo questa giornata con serenità, l’impegno c’è, c’è stato, ed è forte e intenso – confida sotto il loggiato del salotto cittadino -. Non conosco sentimenti negativi, sono rispettoso di tutti e conto di valorizzare anche i miei avversari se dovessi vincere queste elezioni. Sono davvero molto sereno e questo giorno prima del voto lo sto dedicando anche allo sport, amo correre e mi fa stare bene, soprattutto quando sono in attesa di momenti importanti. Per il resto, la famiglia è la dimensione migliore nella quale vivere questi appuntamenti della vita, ne ho avuto tanti, ne avrò ancora tanti, spero di poterne dedicare un po’ alla mia città».

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano Successivo Incidente sulla Statale, grave un trentenne che viaggiava in scooter