Elica chiude bene il 2014. Si impenna l’utile, crescita per l’azienda del 144 per cento

Casoli

Elica chiude bene il 2014Si impenna l’utile,crescita per l’aziendadel 144 per cento

FABRIANO ELICA chiude il 2014 con una netta impennata dell’utile netto che passa dal milione e 400 mila euro del 2013 a tre milioni e mezzo con una crescita effettiva del 144%. Un risultato quanto mai di rilievo per l’impresa di cappe aspiranti capitanata dal presidente Francesco Casoli che ieri mattina in azienda ha guidato il consiglio di amministrazione in cui si sono analizzati i numeri del bilancio dell’anno appena concluso. Segno positivo anche per i ricavi saliti a 392 milioni di euro (più 0,8% sul 2013), mentre l’indebitamento scende da 56 a 51 milioni di euro. «In un anno afferma Casoli in cui il mercato si è rivelato più difficile del previsto in tutti i continenti, Elica ha comunque incrementato le vendite ed ha saputo reagire con determinazione generando ancor più valore attraverso la crescita della marginalità. Questo importante risultato si lega alla forte crescita del brand Elica, sul quale abbiamo puntato molto. Abbiamo sviluppato una nuova linea di comunicazione, più potente, più diretta perché incentrata anche sul web. Abbiamo esteso la nostra presenza in mercati ancora pieni di opportunità di crescita. Siamo soddisfatti ma nel 2015 cresceremo di più». Insomma, le cifre premiano l’impresa fabrianese in un periodo comunque non semplice in quanto ci si confronta costantemente con le eccedenze sul fronte occupazionale. A fine 2014, infatti, è arrivato il via libera a due anni di contratti di solidarietà per i dipendenti per gestire in modo non invasivo (dunque senza licenziamenti) i 125 esuberi.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Fonte foto http://www.apparecchielettrodomestici.it/

Precedente San Valentino, premiate ​quasi 300 coppie longeve Successivo Al vicesindaco Verdecchia le deleghe di Lattanzi