Emergenza furti: un arresto e controlli a tappeto in tutta la provincia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Carlino borghigiano

Macerata, 30 novembre 2014 – Per contrastare l’ondata di furti che sta interessando l’intera provincia, da giovedì a sabato la polizia ha intensificato i controlli sul territorio insieme con Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche. I servizi hanno interessato in particolare i territori dei comuni di Macerata, Civitanova, Cingoli, Corridonia e Camerino. Sono stati impiegati 51 uomini della polizia, sono stati effettuati 12 posti di controllo che hanno portato all’identificazione di 151 persone, al controllo di 84 auto e all’emissione di 9 contravvenzione al codice della strada.

Sono stati attuati altresì controlli di numerose persone sottoposte agli arresti domiciliari. Sono stati poi controllati 5 esercizi pubblici della provincia. A Macerata è stato sorpreso un giovane italiano alla guida della propria auto che deteneva 55 grammi di marijuana: è scattata la segnalazione amministrativa del giovane, il sequestro amministrativo della droga e il ritiro della patente.

Nell’ambito dei servizi per il contrasto al fenomeno dei furti in abitazione, sono state effettuate numerose perquisizioni domiciliari in diverse località della provincia: è stato rintracciato e arrestato un cittadino afghano con numerosi precedenti in materia di furti, sul quale pendeva un provvedimento di cattura emesso dal tribunale di Roma. L’individuo è stato portato in carcere a Camerino. I controlli hanno inoltre consentito l’individuazione, l’identificazione e la sottoposizione agli accertamenti di rito di alcuni cittadini extracomunitari che sono stati deferiti all’autorità giudiziaria poiché non in regola con le norme sul soggiorno.



Precedente Ladri sempre più scatenati raid in chiesa e dalle suore Successivo Addobbi e luci, si accende il Natale