Entra in un bar di Porto d’Ascoli con la tuta del Monticelli: si scatena il caos

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto, 27 settembre 2015 – Aggredito perchè indossava la divisa del Monticelli. La rivalità calcistica fra la Riviera ed il capoluogo porta alle cronache un nuovo episodio spiacevole. Il tutto è avvenuto in un bar di Porto d’Ascoli. Il giovane in questione, vive a San Benedetto e si era fermato al bar a fare colazione insieme al preparatore dei portieri del club ascolano, che era passato a prenderlo per poi raggiungere insieme Ascoli per l’incontro di calcio tra i biancoazzurri e il San Nicolò. L’accompagnatore indossava chiaramente la tuta del Monticelli, popoloso quartiere ascolano la cui squadra milita in serie D, e questo evidentemente ha infastidito un altro ragazzo che era nel bar, probabilmente tifoso della Sambenedettese (squadra che tra l’altro affronterà i biancoazzurri sia mercoledì che domenica al Riviera per Coppa e campionato). Il giovane del luogo, secondo una prima parziale ricostruzione, gli si sarebbe avventato contro. Si è scatenato un parapiglia che ha portato a intervenire anche il giocatore della squadra ascolana, in quel momento distante qualche metro dagli altri due, che ha preso le difese dell’amico. La rissa è stata sedata dagli altri clienti presenti al bar, increduli davanti allo scatto d’ira del giovane sambenedettese, apparentemente provocato solo ed esclusivamente dalla vista della tuta biancazzurra. La rivalità fra tifosi sambenedettesi e ascolani è storica ma di certo non giustifica atteggiamenti simili, soprattutto se legati a un club, il Monticelli, che non ha nulla a che vedere con la tifoseria bianconera se non il fatto di appartenere allo stesso comune.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Folignano, altri profughi africani accolti e sistemati in una palazzina Successivo Consultinvest poco difensiva, Brindisi ne approfitta