Eolico e biomasse, 12 indagati Perquisizioni alla Regione Marche


ANCONA – La procura di Ancona ha aperto un’inchiesta sulle procedure autorizzative della Regione per centrali a biomasse e parchi eolici nelle Marche. Sono dodici, tra cui tre funzionari regionali, le persone indagate: lil reato ipotizzato è di abuso d’ufficio in concorso. L’ipotesi da verificare riguarda i favori di cui avrebbero goduto alcuni imprenditori e cointeressenze da chiarire. Stamattina, investigatori della Guardia di finanza e del Corpo forestale dello Stato hanno eseguito più di trenta perquisizioni in uffici pubblici, impianti e aziende a cominciare dagli uffici di palazzo Raffaello. Sott’accusa una parte delle autorizzazioni concesse dalla Regione dall’inizio dell’anno per la collocazione degli impianti nel territorio regionale. Si indaga anche su presunti reati ambientali. A Camerino, gli agenti della Forestale hanno acquisito la documentazione sui parchi eolici nella sede della Comunità montana

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente I clienti sbagliano campanello e i carabinieri scoprono le squillo Successivo Eletto il nuovo PAPA: FRANCESCO I (Jorge Mario Bergoglio) è l'erede di Benedetto XVI segui la diretta TV