Evasione fiscale – Gestiva una disco, sequestrano i beni a un imprenditore fabrianese

Guardia di Finanza

Fabriano – LA PROCURA di Rimini, ha disposto il sequestro di beni e conti correnti, per un importo pari a 139mila euro, nei confronti di un imprenditore di Fabriano ex gestore di una nota discoteca sulle colline di Riccione. L’uomo, è ora accusato di evasione fiscale. I reati contestati fanno riferimento a diversi anni fa, e precisamente al 2011, e sono emersi in seguito a un accertamento fiscale della Guardia di finanza sulla gestione del locale. Le Fiamme Gialle hanno scoperto che l’imprenditore non aveva presentato la dichiarazione dei redditi del 2011. Per ricostruire così i redditi di quel periodo, i militari sono risaliti a costi e ricavi della società, concludendo che i ricavi effettivi e non dichiarati ammontavano a quasi 140mila euro. Di qui la richiesta di sequestro da parte del pubblico ministero di Rimini, Luca Bertuzzi, nei confronti dell’imprenditore di Fabriano. (ce lo riferisce IL RESTO DEL CARLINO nelle pagina dedicata a FABRIANO)

Precedente Ladri di rame bloccati dalla polizia dopo un rocambolesco inseguimento Successivo Rogo al Cosmari, aperta un'inchiesta per incendio doloso