Ex parroco sposa la donna da cui ha avuto un figlio


FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Grande festa a Osimo, Moreno corona il suo sogno

Moreno e la bella moglie albanese

Moreno e la bella moglie albanese

Ancona, 15 aprile 2013 – MORENO MARTEDI’ dai ieri è a tutti gli effetti un ex sacerdote. Osimano, molto noto anche ad Ancona e a Castelfidardo, ha finalmente celebrato, ieri mattina, il suo matrimonio nella chiesa dellaMisericordia di Osimo, attorniato dai familiari e da tantissimi amici. Ha preso in sposa la donna che gli ha già dato un bimbo. Ha potuto suggellare il suo amore prima in Comune e poi in chiesa, dopo aver chiesto il ritorno allo stato laico.

IERI il gran giorno in cui ha coronato la sua unione con la donna che aveva conosciuto in Albania durante i suoi viaggi di carità a sostegno delle opere per disabili, ospite delle suore dell’ordine di Madre Teresa di Calcutta. Ordine nel quale è entrata circa venti anni fa anche la sorella Pina, che ad Osimo tutti ricordano per essere stata commessa in una nota pasticceria. Moreno Martedì proviene da una famiglia numerosa, provata anche da difficoltà economiche poi sempre superate con la sistemazione dei figli. Cresciuto da una madre coraggiosa e ricca di fede, in un clima di grande attenzione ai valori religiosi sfociato in due vocazioni: la sua e quella della sorella Pina. Dopo aver fatto l’operaio presso la ex Fornace Fagioli, Moreno entra in seminario e dopo un periodo di formazione celebra la sua prima messa. In seguito diventa vice parroco della parrocchia di San Marco, dove svolge il prezioso lavoro pastorale a favore dei giovani e di persone disagiate. Viene quindi promosso a parroco a Passatempo, dove rimane per diversi anni, durante i quali nascono i suoi primi dubbi sulla scelta fatta: dubbi che si concludono con la domanda di essere ridotto allo stato laico.

HA DOVUTO attendere qualche anno prima di potersi sposare Tanti i giovani che ieri hanno voluto essergli vicino, memori del sostegno spirituale e morale e dell’amicizia che l’ex Don Moreno ha sempre avuto nei loro confronti. Certo, per la sua grande generosità, non ha mai avuto una vita agiata: dopo aver lasciato l’abito talare ha lavorato come fornaio, e poi qualche anno fa aveva aperto una pizzeria a Castelfidardo, ora passata di gestione. Non si è mai tirato indietro per lavorare, soprattutto ora che deve mantenere la sua famiglia. Ieri è stata una giornata di grande gioia. La cosa più importante.

Valeria Dentamaro

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Nuovo blitz di Polizia e Vigili Urbani. Locali pubblici al setaccio Successivo Alla scoperta del Riobono. Domenica 21 Aprile 2013 San Cassiano, Fabriano