Fabrianesi vittime di un ‘porno ricatto’ sul web

ricatto online

IL BORGHIGIANO FABRIANO © IL BLOG – IL PORNO RICATTO viaggia su internet e vede come vittime alcuni fabrianesi tra i 30 e i 40 anni a cui sono stati chiesti mille euro per evitare la pubblicazione di video hard in rete. Proprio loro si sono rivolti al Commissariato che ora indaga per tentata estorsione dopo quanto accaduto nei giorni scorsi in cui è scattata una vera e propria trappola a sfondo sessuale. I fabrianesi, navigando con il proprio pc in alcuni siti hard, ad un certo punto, sono stati contattati da alcune ragazze molto avvenenti tramite webcam. Dopo un primo colloquio veloce, le donne hanno chiesto loro di mostrare i genitali. Pochi minuti dopo la triste sorpresa. Le donne, infatti, comunicavano ai giovani che erano stati registrati durante l’atto e se non avessero versato subito su una carta ricaricabile 1000 euro avrebbero pubblicato il video in rete. Nessuno, però, si è intimorito e ha pagato la cifra richiesta. In un caso si sospetta che il video sia finito, per alcuni minuti, in rete generando imbarazzo, disagio e rabbia. Dalle prime indagini degli agenti coordinati dal vice questore Mario Russo è emerso che i server usati dalle ragazze per la connessione sono situati in Inghilterra e in Africa. Si tratterebbe, insomma, di una truffa su scala internazionale. La fase investigativa, comunque, è ancora in pieno corso di svolgimento per cercare di risalire alle autrici del ricatto e sapere se dietro di loro possa esserci una sorta di organizzazione finalizzare a truffare chi naviga in determinati siti. Come sempre in questi casi, l’appello degli investigatori è di evitare di sborsare soldi di fronte a certe richieste e contattare immediatamente le forze dell’ordine in modo da poter aprire al più presto un’indagine a tutto campo. (FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-)

Precedente La notte delle meraviglie: un’invasione di entusiasmo e divertimento Successivo Ubriaco al volante rischia tre incidenti in pochi minuti, inseguito e fermato dalla stradale