FABRIANO – Accattonaggio, multe e sequestro dei soldi

parcheggiatoreabusivo

Fonte foto dal web

Vigili urbani: parcheggiatori abusivi e «aiutanti» dei carrelli nel mirino

FABRIANO LINEA DURA contro il racket dell’accattonaggio, in particolare i parcheggiatori abusivi a cui non sono solo state comminate multe ma anche prelevati i presunti incassi della giornata di lavoro’. E’ successo nelle ultime settimane soprattutto al posteggio dell’ospedale Profili dove con una serie di blitz a sorpresa cono entrati in azione gli agenti della polizia municipale. Sei, ciascuna delle quali da 765 euro, le sanzioni pecuniarie elevate per gli extracomunitari sorpresi a chiedere soldi a quanti cercavano un posto per sostare nei pressi della struttura ospedaliera. Ma non ci si è limitati all’ammenda, visto che in questi casi è consentito anche applicare la pena accessoria del ritiro degli ipotizzati guadagni dell’attività effettuata in maniera abusiva. Così in più di un caso sono stati prelevati dalle tasche dei parcheggiatori svariate monete e dunque in totale diverse decine di euro perché secondo i vigili urbani proprio la confisca in loco dei soldi è il miglior deterrente per scoraggiare gli abusivi. GIÀ IN PASSATO infatti le multe consegnate a mano o spedite a casa non sono mai state pagate, ecco perché si è deciso di rendere più deciso e severo l’intervento attraverso il sequestro del denaro che viene ritrovato. Secondo gli inquirenti sarebbe in azione una sorta di organizzazione per presidiare i parcheggi più importanti della città (in alcuni casi anche quello di viale Moccia) e non si esclude che sia la stessa che mette in piedi quotidianamente il servizio’ nei pressi dei supermercati cittadini per chiedere il tradizionale euro del carrello in cambio dell’aiuto a posizionare la spesa all’interno delle rispettive auto. ANCHE in questo senso va registrata una novità importante riferita all’entrata in vigore del nuovo regolamento di polizia urbana secondo cui l’accattonaggio molesto è punibile con ammende da 50 a 500 euro. Secondo le normative nazionali i mendicanti non sono sanzionabili, compresi appunto coloro che chiedono soldi davanti al supermercato, ma qualora l’azione di accattonaggio risulti troppo insistente, ai limiti appunto della molestia, allora secondo il nuovo regolamento cittadino i vigili urbani possono entrare in azione. In questo senso è spesso determinante che siano i cittadini che si ritengono presi di mira ad avvertire le forze dell’ordine per innescare il loro immediato intervento.

FONTE ARTICOLO IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Ex A.Merloni, riunione al Mise il 29/1 Successivo Superstrada, taglio del nastro a Serravalle. Lupi: «Questi sono fatti, non parole»