Fabriano -Arcioni (M5S): Proposta di attivazione del “QUESTION TIME DEL CITTADINO”

Arcioni Joselito

Fabriano- Riceviamo e Pubblichiamo – Per comprimere la distanza tra cittadini, politica e istituzioni che si appalesa ogni qual volta che, anche all’interno del nostro consiglio comunale, i cittadini cercano, non potendo, di interagire con l’assise, abbiamo depositato un protocollo di richiesta di attivazione, del “QUESTION TIME DEL CITTADINO, che persegue, fra l’altro,  anche gli intendimenti del decreto Lgs n. 33 del 14 marzo 2013. Tale decreto auspica l’ampliamento delle relazioni tra cittadino e amministrazione.

Vero che i cittadini Fabrianesi possono assistere ai Consigli Comunali, tuttavia non gli è data la possibilità di presentare domande o richieste direttamente durante tali incontri, quindi in maniera pubblica. Possono farlo in separata sede, durante gli orari di ricevimento, ma questo tipo d’incontro non da garanzie totali di trasparenza e pubblicità, rischiando magari una deriva verso il clientelismo.

Per dare uno strumento maggiore di partecipazione alla cittadinanza abbiamo proposto d’ istituire un Question Time: un momento di confronto diretto e pubblico tra Amministrazione e Cittadini. Si tratta di dare ulteriori spazi d’inclusione e condivisione al dialogo e alla collaborazione atti a far comprendere che si può e si deve essere partecipi alla vita politica e amministrativa al di là di qualsiasi appartenenza politica, quando il fine è solo quello del bene collettivo.

Per “Question Time del Cittadino” s’intende uno strumento partecipativo attraverso cui i cittadini pongono quesiti all’Amministrazione Comunale (con risposta immediata prima dell’inizio del Consiglio Comunale vero e proprio) per ricevere informazioni e chiarimenti su tutto ciò che concerne la vita pubblica di una comunità. Detto strumento ha lo scopo, da un lato, di favorire la partecipazione del cittadino alla vita dell’ente, dall’altro, di consentire a chi amministra di conoscere le posizioni, le critiche, i suggerimenti, le istanze provenienti dalla cittadinanza.

Già molti Comuni italiani si sono dotati con successo dello strumento sopra definito “Question Time”, ottenendo risultati incoraggianti anche dal punto di vista dell’efficacia e dell’efficienza dell’azione Amministrativa.

Ci auspichiamo che la nostra proposta sia accolta positivamente dalla cittadinanza e anche dal sindaco che dimostrerà quanto stia a cuore a questa amministrazione la partecipazione e inclusione dei cittadini nella vita politica della nostra comunità.

NB In allegato il documento presentato con la proposta, il regolamento ed il modulo di Richiesta di Partecipazione al QUESTION TIME COMUNE DI FABRIANO).

Precedente Porto San Giorgio, notte di furti nelle auto: rubano anche le merendine Successivo Fabriano, spara con la pistola in aria dopo la lite per una precedenza