Fabriano – Arriva il Festival della spiritualità: musica ed eventi nei monasteri

lo spirito e la terra conferenza stampa

UN FESTIVAL della spiritualità con una lunga serie di escursioni tra monasteri e abbazie, ma anche spazio a musica e convegni. La seconda edizione della rassegna Lo spirito e la terra’ organizzata dalla Fondazione Carifac vedrà più che mai protagonista la tradizione del territorio e proprio per questo si è scelto di evitare la presenza di artisti di altre località. «Dobbiamo far conoscere la nostra splendida storia», afferma Sergio Mustica che, a nome della Fondazione, affiancherà il direttore Anna Massinissa nel coordinamento degli eventi in programma in due diversi segmenti, il primo dal 26 giugno al 5 luglio e il secondo dal 30 luglio al 2 agosto. «Proporremo aggiunge Mustica ciò che pochi conoscono ma che può attrarre tanti turisti, dalle partite di ruzzola con le forme di formaggio ai vespri in latino cantati direttamente nei monasteri dalle suore di clausura, fino ad un mercato delle erbe, proprio come accadeva un tempo, allestito nei pressi del loggiato San Francesco». Insomma, vecchio e nuovo che si intrecciano con la giornata tipo che prevede ogni giorno appuntamenti fissi come il trekking al mattino lungo le vie di collina, un concerto a mezzogiorno, lo spazio giochi per bambini al parco di pomeriggio e di sera ancora esibizioni musicali in centro storico per giovani e adulti. «In totale affermano Mustica e Massinissa sono già 81 i soggetti che hanno aderito al progetto, oltre a tanti Comuni dell’area montana. Questo è un festival laico, dove, però, il richiamo della spiritualità sta anche nell’invito alla meditazione che arriva dalle nostre storiche colline».

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Ancona, esplosione in un garage Panico nel palazzo, c'è un ustionato Successivo Uccise la figlioletta a coltellate, il pm: "Va assolto, era incapace di intendere e di volere"