Fabriano, a Babbo Natale il Comune chiede un abete

Natale fabriano

“Dona un Albero di Natale al Comune”. È questa l’ultima iniziativa che ha lanciato l’assessore al Commercio, Mario Paglialunga, «per rispettare l’ambiente e colorare piazza del Comune». Finora sono già arrivate un paio di proposte «che stiamo valutando». Altrimenti «non è da escludere che si possa optare per un albero di Natale di plastica con luci al led».
Non ci sarà un budget alto per il cartellone natalizio, «ma questo non significa che non si respirerà aria di festa in città», assicura Paglialunga. Il forum delle associazioni, costituito dallo stesso assessore «per valorizzare tutte le potenzialità del territorio», è al lavoro da un paio di settimane. «Da parte nostra – precisa Paglialunga – siamo pronti a fare la nostra parte mettendo a disposizione le location per ospitare le iniziative».
Mercatini di Santa Lucia il 13 dicembre e natalizi «garantiranno la possibilità di fare lo shopping natalizio a costi contenuti». Non si aspetta nessun ospite di rilievo per la festa di fine anno «che torna dopo un anno di assenza in piazza del Comune», ma in realtà il progetto è ancora in itinere. «Stiamo raccogliendo molte proposte, non ultime quella degli stessi commercianti del centro storico. Sceglieremo il progetto migliore che possa organizzare la festa sia in piazza del Comune che al palazzetto dello sport. Sia associazioni culturali che sportive stanno elaborando proposte. Di certo – garantisce l’assessore – che si tornerà a festeggiare anche nel centro storico, anche quest’anno senza lo spettacolo pirotecnico per rispetto degli animali».
Non è escluso che alla fine si possa avere una sorta di doppia festa – piazza e PalaGuerrieri – per traghettare i fabrianesi nel nuovo anno, «si spera molto migliore di questo». Si stanno cercando sponsor «per completare il cartellone natalizio. È nostra intenzione presentarlo entro l’ultima settimana di novembre». Paglialunga conferma anche che non ci sarà la pista di pattinaggio su ghiaccio: «Ma gli appuntamenti per i giovani e per i bambini non mancheranno certamente». Infine niente fuochi d’artificio: «Confermo – conclude Paglialunga – che per rispetto degli animali non ci sarà lo spettacolo pirotecnico di fine anno».
FONTE Claudio Curti IL MESSAGGERO

Precedente Spacciava cocaina, arrestato Successivo Incendio divampa in pizzeria Fumo e paura tra i clienti