Fabriano – Bara in giardino, indagini della polizia: è ancora mistero

20150422_baraba

Il Borghigiano – Fonte Il Resto del Carlino Alessandro Di Marco. LO STRANO RITROVAMENTO SI CERCANO TRACCE O INDIZI SU CHI L’ABBIA PORTATA LÌ
Bara in giardino, indagini della polizia: è ancora mistero
FABRIANO – ESAMI approfonditi sulla bara recuperata dagli agenti del Commissariato in via XIII luglio tra i cespugli delle corte esterna di una casa attualmente disabitata, dove quattro anni fa si tolse la vita il proprietario. Per risolvere il giallo gli inquirenti coordinati dal vice questore Mario Russo hanno ordinato una serie di verifiche sulla bara al fine di trovare qualche eventuale traccia o indizio che possa far capire chi abbia materialmente portato in quella zona una struttura peraltro rinvenuta in cattive condizioni e senza zincatura. Gli investigatori sono praticamente certi che non ci sarebbe alcuna storia di occultismo o satanismo, né chissà quale messaggio minatorio o intimidatorio, ma si tratterebbe di un’azione di smaltimento del rifiuto ingombrante effettuata in modo poco ortodosso. Ma, appunto, resta da sapere chi abbia portato fisicamente in quel punto la bara forse appartenente proprio all’uomo che prima di togliersi la vita avrebbe potuto decidere di acquistarla, ma viene difficile pensare che sia stato lui a lasciarla lì e in questi quattro anni nessuno si sia accorto di una presenza così inconsueta. Magari qualche ladruncolo potrebbe essersi introdotto nella proprietà privata e trovandosi davanti la bara abbia deciso di lasciarla nei paraggi. 

Precedente Civitanova, terrorismo e inchiesta di Sassari: fermati e portati in questura due pakistani Successivo Terrorismo, pachistani di 56 e 39 anni